È nella natura degli angeli volare alto

April 20, 2021
Fonte: Il Giornale dell’Arte

Follow by Email
Facebook
LinkedIn

Con 614 lotti venduti e un mercato in costante crescita (+19,8%), Antony Gormley, vincitore di un Turner Prize, ha da tempo quotazioni elevate e un collezionismo internazionale. I lavori più quotati nel mercato secondario sono stati prodotti tra gli anni Novanta e l’inizio del Duemila. Il record d’asta è stato stabilito nel 2017 quando Christie’s Londra ha aggiudicato a $5.872.815, A Case for an Angel, una grande scultura, larga più di otto metri del 1989, mentre nel 2011 la stessa casa d’aste ha battuto per $4.719.600, Angel of the North (Life-Size Moquette), un lavoro simile, un po’ più piccolo, del 1996. Le sculture più richieste in asta si collocano nella fascia di prezzo che va da 100mila a 500mila dollari e otto dei suoi top lot recenti sono stati aggiudicati a prezzi superiori al milione di dollari.

 

 

Photo: Antony Gormley, Feeling Material I, 2003. SCHAUWERK Sindelfingen. © the artist. Photograph by Stephen White, London